Midolo e Montagno, ex e ambizioni: "Real forte. Siracusa, proviamoci"

L'esterno e l'attaccante azzurro verso il derby di domani e le residue speranze play off

Paolo Midolo e Marco Montagno (foto Visicale)

Dopo Scordino, altri due ex domani in campo col Siracusa nella stracittadina contro il Real. Per la squadra di Peppe Mascara ancora una residua chance di aggancio ai play off come spiega l'esterno Paolo Midolo: “Dovremo giocare al massimo - dice il difensore - e naturalmente attendere buone notizie da Barcellona Pozzo di Gotto. Se non sarà così, pazienza. Avremo fatto il nostro e dovremo solo cercare di vincere per poter sperare. Non sarà semplice perché un derby è sempre un derby, spero sia una bella giornata di sport e l'unico rammarico sarà l'assenza dei nostri tifosi che all'andata ci diedero una grossa spinta. E' un peccato ma capiamo il loro rammarico. Il Real? Forte. Sento sempre i miei ex compagni e anche questa settimana abbiamo scherzato parecchio su questa gara, come con Christian Saraceno e altri. Siamo grandi amici e al di là del campo e degli sfottò resta un grande rapporto”.

Idem per Marco Montagno, l'attaccante che era andato a segno in Coppa Italia e nel match di andata su rigore: “Poi mi sono un po' fermato ma ci può stare - dice l'attaccante - speriamo di vincere al di là di chi vada in gol. Nel girone di andata chiusi con 8 reti in campionato e 4 in Coppa e fu un bottino di tutto rispetto come quello attuale. Diciamo che dopo un paio di stagioni un po' complicate, questo per me è stato un po' l'anno del rilancio. Servirebbe la ciliegina sulla torta col Siracusa, sappiamo che sarà difficile. Ci proveremo”. 


💬 Commenti