Due settimane ad uno degli appuntamenti automobilistici più sentiti e importanti, non soltanto del territorio siracusano ma anche regionale e nazionale. La Val d'Anapo-Sortino sarà caratterizzata da oltre un centinaio di piloti (tra cui il melillese Luigi Fazzino sempre più in rampa di lancio in campo nazionale e l'altro siciliano Luigi Caruso), suddivisi in varie categorie, per un evento che richiamerà tanti addetti ai lavori oltre che appassionati.

Ne ha parlato Sergio Imbrò, vice presidente dell'Automobile Club Siracusa, l'ente che ha organizzato con la Siracusa Promotorsport la manifestazione che vivrà anche momenti toccanti - i memorial Laganà e Di Pietro - e di grande impatto sociale come “Tutti in Pista” con la possibilità di poter far provare l'ebbrezza del percorso ai diversamente abili. “Questa 39ma edizione - ha detto Imbrò - sarà sempre più ricca e partecipata. Non abbiamo ancora un dato preciso perché le iscrizioni vanno avanti, così come tutta la macchina organizzativa per un evento che sarà valido per il Campionato Italiano Bicilindriche, la massima serie nazionale per le piccole di casa Fiat. Capite bene, dunque, la valenza di questa edizione e tutto ciò che ruoterà attorno ad essa nel nostro territorio, per il quale è sempre doveroso rimarcare la sinergia fra enti, amministrazioni pubbliche e tanti volontari che si spendono quotidianamente per la riuscita e soprattutto sicurezza dei piloti e del pubblico”.

La salita sortinese sarà valida anche per il Trofeo AssoMinicar, prestigioso challenge riservato sempre alle Bicilindriche. Alla Coppa Val D'Anapo Sortino, da anni si dà una attenzione particolare a queste piccole e performanti vetture, tanto attese dal pubblico per lo spettacolo offerto ad ogni edizione. 

 


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi