Formula Junior, Carpenzano sul podio a Modena: "Dopo una gran rimonta"

Il pilota aretuseo protagonista nella terza prova del campionato nazionale, adesso si va in pausa: appuntamento a settembre

Domenica si è disputata a Modena la terza gara del campionato nazionale Formula Junior class. E il pilota aretuseo Andrea Carpenzano è stato ancora una volta tra i protagonisti. 

“Un circuito che a me piace molto in cui avevo girato l'anno scorso sempre in questo campionato - ha detto fra le sue prime impressioni -. Nelle libere entro in pista con una macchina da settare ed adattare per questo circuito. La pista era molto scivolosa dovuta all'orario presto del mattino e non gommata perché siamo stati i primi ad entrare. Durante i primi giri, infatti, dovevi dosare l'accelerazione perché se davi troppo gas, la vettura scivolava tantissimo sia nelle uscite in progressione sia in frenata per gli inserimenti in curva. Nelle qualifiche, la pista é migliorata notevolmente. Sono andato giù di gas, purtroppo però, appena entrato in pista, subisco la rottura della quarta marcia che naturalmente mi fa desistere nel continuare e decido di ritirarmi”.

Poi c'è stata gara uno: “In gara uno parto così ventunesimo. Faccio una buona partenza che mi consente di superare un paio vetture. Durante la gara cerco di spingere il più possibile superandone altre, stando attento a non essere superato. Così facendo, riesco a raggiungere subito il gruppo centrale e piazzarmi in tredicesima posizione e terzo di categoria. All'ultimo giro prima della bandiera a scacchi, però, subisco la rottura della frizione che non mi consente più di inserire alcuna marcia, quindi mi fermo in un'area di sicurezza a bordo pista e vedo sfumare così la possibilità di salire sul podio. Ai box, aspettando gara due, i miei meccanici riescono prontamente a riparare il danno e rimettermi in pista”.

E via con gara due: “In gara  due, a causa del ritiro in gara uno, parto di nuovo dall'ultima posizione. In griglia di partenza, in attesa dello spegnimento dei semafori, ho realizzato il fatto che per portarmi di nuovo a centro gruppo, avrei dovuto fare una buona partenza che mi avrebbe consentito di superare subito un paio di vetture e cercare quindi di posizionarmi a centro gruppo prima della prima variante. E così ho fatto. Durante la gara, che definirei dura ed avvincente, ho continuato a superare vettura su vettura, fino a quando taglio il traguardo in undicesima posizione assoluta e secondo di categoria”.

Bilancio? “Weekend di gare non sicuramente all'insegna della fortuna anche perché a completare l'opera c'è stato il brutto incidente accorso al mio compagno di team e amico Giuseppe Angilello, al quale faccio i miei più affettuosi auguri di pronta guarigione. A metà campionato mi ritrovo in classifica generale tredicesimo assoluto e quarto di categoria. Adesso  è tempo di riflessioni e di aggiornamenti vista la pausa estiva. Il prossimo appuntamento per la quarta gara sarà a settembre a Varano de Melegari. Ringrazio sempre la mia famiglia, i miei amici che mi sostengono, il mio manager Giovanni Grasso, i miei sponsor ed uno speciale al Team Riponi che per ben due volte in un weekend è riuscito a sistemare la macchina e rimettermi in pista”.


💬 Commenti