Albatro raggiunta alla sirena, pari amaro nella prima play out

Eppan quasi sempre sotto, trova il 26-26 in gara 1 a Rosolini

Il successo sfuma a fil di sirena per una delle migliori Albatro della stagione. Brava e determinata nella prima frazione ma non capace di contenere fino in fondo il prevedibile ritorno di Eppan nella ripresa. Ci era quasi riuscita la squadra di Vinci a far sua gara 1 del play out che avrebbe condotto gli aretusei in Trentino con altro piglio. Adesso sarà vietato sbagliare per evitare di giocare poi lo spareggio per non retrocedere contro la perdente di Carpi-Rubiera.

La partita. L’Albatro parte forte. Spinge soprattutto in mezzo con Bobicic e Murga mentre dalle ali trova terreno fertile con Marino. Dopo metà tempo la squadra di Vinci (ancora squalificato, in panchina il vice Attanasio) segna un +4 che la dice lunga sulla miglior partenza rispetto agli altoatesini. Al tabellino si iscrivono gradualmente anche Fredj e Rosso e l’Albatro, complice anche una buona difesa, mantiene un vantaggio confortante. Randes fa… Randes, Bobicic è immancabile e gli aretusei salgono anche sul +7 in certi frangenti chiudendo poi la prima frazione sul 16-10.

È ancora Randes il protagonista in avvio di ripresa quando Eppan prova ad aumentare i giri nel tentativo di accorciare il gap e il pubblico del “Pala Tricomi” si esalta. Rosso e Bobicic fanno il resto e l’Albatro sale sul +8 al 7’. Anche quando non trovano il gol o non possono disporre del proprio atleta di punta (Bobicic uscito per infortunio al 10’), gli aretusei difendono bene e rintuzzano i tentativi di Eppan di avvicinarsi. A metà tempo però Murga e compagni accusano un black out, Eppan piazza tre reti consecutivamente e al 16’ il parziale è di 21-17. Gli altoatesini rinsaviscono nonostante Randes continui a parare perché Lazarevic e Brantsch segnano un nuovo break che porta Eppan sul -2 al 21’. L’inerzia è cambiata ed Eppan trova il 23-23 al 25’. Randes ci mette ancora le sue manone. L’Albatro stringe i denti e con Mantisi e Rosso trova un nuovo +2 a 3’ dal termine che regala nuova linfa agli aretusei. Eppan risale (25-25 a 2’ dal termine), Bianchi segna il +1 a 40” dal termine, poi ci pensa Randes a chiudere la porta, ancora una volta. Sembra finita ma un errore di Rosso spiana il contropiede ad Eppan che alla sirena trova il 26-26.

Leggi qui il referto gara 

 

 


💬 Commenti