Scuola calcio al femminile: la Rari Nantes si tinge di... rosa

Diciassette giovani calciatrici si preparano da settimane per le categorie Pulcini, Esordienti e Primi calci

La Rari Nantes si tinge di… rosa. Si lavora, infatti, alla formazione di un nutrito gruppo di giovani calciatrici in gonnella che già da diverse settimane sono al lavoro al centro sportivo “Franco Bianchino” di via Pachino, sotto la supervisione del direttore generale Alessandro Di Mauro e il direttore tecnico Daniele Greco. Le piccole calciatrici vanno dalla classe 2010 al 2015 e sono: Giulia La Rocca (10), Samirya Mauro (10), Gioia Serra (11), Matilde Di Mauro (12), Giorgia Lucia Fuggetta (12), Greta Miceli (12), Gaia Baldini (12), Nera Serra (12), Ginevra Albi (12), Nina Costa (13), Lilian Farinelli (13), Alice Francesca Gionfriddo (13), Sofia Santoro (13), Cecilia Troia (14), Roberta Salamone (14), Glenda Serra (14) e Nina Caricato (15).

“Questo è il frutto di un lavoro che parte da lontano, qualche anno per l'esattezza e pianificato con insistenza e abnegazione - dicono Di Mauro e Greco - ma solo da pochi mesi, concretizzato in quanto ci siamo accorti che molte altre piccole si sono avvicinate alla Rari Nantes volendo intraprendere questo sport. Abbiamo già svolto una giornata federale chiamata Play Days a Riposto. 
E' la prima volta che facciamo una vera e propria scuola calcio al femminile in questo territorio e per il movimento è davvero una cosa importante. Gli istruttori sono Tiziana Blandini e Enzo Fuggetta. 
Poi un'altra figura importante è la dirigente Rosy Carta che fa da collante fra squadra, istruttori e società. Siamo infine in costante contatto con i vertici di Milan Academy per iniziare la formazione al femminile e contiamo di far disputare loro pure alcune partite prossimamente a Milano”.


💬 Commenti